Dicembre 2013
ISAL MAGAZINE
Rivista digitale online dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Anno III - Numero 21

Su questo numero:
ISAL Magazine e il Pil degli Stati Uniti d'America (Ferdinando Zanzottera)
I palazzi urbani, noti e meno noti, della città di Monza. Un inedito itinerario voluto dalla Provincia di Monza e Brianza per la valorizzazine del territorio (Beatrice Bolandrini)
Seicento lombardo a Brera. Capolavori e riscoperte (Simonetta Coppa)
L'incontro tra Bartolomeo Bimbi, pittore toscano sei-settecentesco, e Lododovico Magugliani, perito, storico e collezionista d'arte.(Ferdinando Zanzottera)
Visita studio alla scoperta del Seicento Lombardo (Rosanna Carvelli)
Quando il fonte battesimale diviene simbolo di resurrezione: l'opera di Giancarlo Marchese (Cristina Uva)
Perché "venendo l'Opera [...] in mano vostra, io conosca da qualche applauso delle vostre lingue di non haver perso il tempo scrivendo" (Ferdinando Zanzottera - a cura di)
Ca' de Bossi a Biassono: un monumento storico aperto alle sfide del futuro. (Daniele Garnerone)
Un nuovo allestimento all'Accademia di Brera per le opere di Mantegna e di Bellini (Michele Dolz)
Il viaggio artistico di Erminio Poretti: incontro tra il pane quotidiano e la "storia sacra che tutto abbraccia" (Ferdinando Zanzottera)
Piazza Duomo a Milano: 150 anni della nostra storia (La redazione)
Incrementato il Fondo Costa Magni: nuove acquisizioni per la Biblioteca Isal (Beatrice Boldini)
Cappella della Beata Vergine della Consolazione di Paderno Dugnano detta "il Pilastrello" (Luciano Bissoli)
Dall'Artigianato all'Arte: il personale percorso di Adriano Lampugnani (Ginevra Ceschi)
Il "Tour du monde" di Aimé Humbert e i momenti di svago dell'antico Giappone (Luciano Bissoli)
Luigi Caccia Dominioni: l'eccellenza del rapporto tra architettura storica e progettazione contemporanea (Redazione, Maria Antonietta Crippa, Carlo Capponi)
Fiorenzo Barindelli: poliedrico artista e architetto infaticaile che "nuotava" negli swatch. (Redazione)

La rivista viene inviata gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta via email.

Ottobre/Novembre 2013
ISAL MAGAZINE
Rivista digitale online dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Anno III - Numero 20

Su questo numero:
I tanti terremoti che devastano i Beni Culturali italiani (Ferdinando Zanzottera)
Le chiese di Monza del XX secolo. Un inedito itinerario voluto dalla Provincia di Monza e Brianza per la valorizzazione del suo territorio (Maria Antonietta Crippa)
Università e territorio: dialogo tra pratiche e saperi per la conoscenza e la tutela del patrimonio culturale (Noemi Bressan)
Quando chiodi e acciaio Cor-Ten divengono opera d’arte (Cristina Uva)
Il Castello Da Corte di Bellusco: un piccolo capolavoro di architettura fortificata dell’alta pianura briantea (Daniele Garnerone)
"Culturalmente": quando leggere diventa una festa (La Redazione)
"Tu dici, o pittore, che la tua arte è adorata, ma non imputare a te tal virtù, ma alla cosa di che tal pittura è rappresentatrice" (Ferdinando Zanzottera - a cura di)
"Rodin. Il marmo, la vita". Per visitare insieme la grande mostra a Palazzo Reale (Beatrice Bolandrini)
"Quaestio de aqua et terra" e "De forma et situ duorum elementorum, aque videlicet et terre". Allo Spazio Lumera le opere di Pietro Albetti (La redazione)
Nino Leto: i racconti visuali di un fotoreporter di guerra (La redazione)
Scrigno di arte e di cultura agostiniana: la chiesa di San Marco a Milano (La redazione)
La fragile bellezza: la nuova mostra di Paolo Guerriero (La redazione)

La rivista viene inviata gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta via email.

locandina della mostra fotografica Urla nel silenzio
Dal 7 al 19 novembre 2013
URLA DAL SILENZIO:
immagini degli ex ospedali psichiatrici
Personale di fotografia di Ferdinando Zanzottera
Palazzo Arese Borromeo (Cesano Maderno)

La mostra Urla dal silenzio: immagini degli ex ospedali psichiatrici costituisce una selezione di scatti fotografici realizzati tra il 2010 e il 2013 negli ex Ospedali Psichiatrici di Cremona, Gorizia, Sondrio, Trieste, Udine e Mombello (Limbiate).

Si tratta di un'estrema selezione di un più vasto lavoro realizzato per una ricerca ministeriale interuniversitaria che mi ha spinto a peregrinare in quattro regioni (Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto) per documentare lo stato di fatto di un nutrito numero di ex Manicomi e che ha portato a realizzare una campagna fotografica di oltre 9.000 scatti.

Soggetti preferenziali della mostra non sono le architetture, sebbene una specifica sezione a colori illustra ampiamente il degrado in cui versa la vicina struttura di Mombello, o i Beni Culturali che talvolta sono conservati negli ex manicomi italiani, ma sono i silenzi che questi luoghi mi hanno suggerito.

Dal 7 al 19 novembre 2013
Palazzo Arese Borromeo (Cesano Maderno)
Via Torrazzo, Cesano Maderno

Settembre 2013
ISAL MAGAZINE
Rivista digitale online dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Anno III - Numero 19

Su questo numero:
Come si può distruggere un'opera "nuova" di Vincent Van Gogh (Ferdinando Zanzottera)
Visita all'esposizione "Charles Ratton. L'invention des arts primitifs" al Musée du quai Branly (Maria Antonietta Crippa)
Cinemobile Fiat 618: da strumento di comunicazione della Repubblica di Salò a Bene Culturale di Regione Lombardia (Cristina Uva - Ferdinando Zanzottera)
Cortile e giardini del centro storico di Cesano Maderno: anticipazione della mostra che verrà (La redazione)
Frank Walter: la follia di un genio (Michele Dolz)
Sedersi con leggerezza. Pezzi di design pregiato all’Ospedale San Carlo di Milano (Cristina Uva)
Quando le montagne insegnano: l'arte di saper guardare la Grignetta che è li per noi (Angelo Curti)
Quando "l'errore" italiano viene scoperto in Brasile (La redazione)
Quando l'arte irrompe nel quotidiano della bassa milanese: William Congdon a Gudo Gambaredo (Fondazione William Congdon)
Gioielli d'arte e problemi di tutela e valorizzazione. Il caso di Seppannibale a Fasano e della cattedrale e chiesa di San Pietro a Otranto. (Silvia Muzzin)
Contraddizioni della modernità: le novanta opere ottocentesche esposte a Rancate (La redazione)
I paesaggi di Carrà. 1921-1964. L'interessante viaggio nella pittura ancora ottocentesca che diviene moderna (La redazione)
Spazi Urbani e Labirinti Visivi. In mostra a Milano i capolavori fotografici di Francesco Vitali (Stefano Cerrato)
Le prossime iniziative di “Andar per Arte” 2013 (La redazione)

La rivista viene inviata gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta via email.

Luglio 2013
ISAL MAGAZINE
Rivista digitale online dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Anno III - Numero 18

Su questo numero:
Storici commossi o uomini supini per la Valorizzazione dei Beni Culturali? (Ferdinando Zanzottera)
Nella cappella del nuovo Ospedale di Desio e Vimercate una piccola-grande opera di Giancarlo Marchese (Cristina Uva)
Affreschi dei Galliari nelle ville lombarde (Rossana Bossaglia - introduzione di M. A. Crippa)
Manicomi е (dis)umanità (Alexandre Rodichevski)
Alfred Grandidier e le stampe de il “Tour du monde” (Loretta Borio)
Henry Spencer Moore: scultore di maternità e famiglia (Michele Dolz)
Ivrea e l’industria Olivetti: per una Cultura della Valorizzazione e della Conoscenza (Elisa Riva)
La città di Milano e i suoi monumenti durante i bombardamenti aerei della Seconda Guerra Mondiale (Ferdinando Zanzottera)
In autunno l’America sbarca a Milano (Beatrice Bolandrini)
L’editto di Costantino del 313 (Maria Antonietta Crippa)
La “Rivista dell’Istituto per la Storia DELL’ARTE LOMBARDA”. Una riflessione sulla manutenzione programmata... e molto altro (La redazione)
Capolavori tedeschi e lombardi sotto l’acqua del Danubio (La redazione)
Le prossime iniziative di “Andar per Arte” 2013 (La redazione)

La rivista viene inviata gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta via email.

Giugno 2013
ISAL MAGAZINE
Rivista digitale online dell'Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda
Anno III - Numero 17

Dall'editoriale di questo numero: Musei nel mondo: uno stimolo per una vera “coscienza culturale” ancora pienamente da comprendere, di Ferdinando Zanzottera.
Qualche settimana fa sono stati pubblicati i risultati di un’inchiesta condotta dall’“Art Newspaper” relativi al numero dei visitatori del 2006 ai musei d’arte di tutto il mondo. Al primo posto, senza troppe sorprese, si è collocato il Louvre di Parigi, che ha raccolto 9,7 milioni di visitatori. Il Louvre, dunque, nel 2012 è riuscito ad attrarre un milione di visitatori in più rispetto all’anno precedente, anche in ragione delle nuove sale che raccolgono i tesori dell’arte islamica. Al secondo posto di questa prestigiosa classifi ca si è collocato il Metropolitan Museum of Art di New York, visitato da più di 6 milioni di utenti, incalzato dal British Museum di Londra che ha saputo attrarre “solamente” 5,8 milioni di visitatori... (leggi tutto)

La rivista viene inviata gratuitamente a chiunque ne faccia richiesta via email.

locandina della mostra fotografica ISAL
Domenica 30 settembre 2011
ARCHITETTURE NEGATE: MURI «VUOTI» DEGLI SPAZI URBANI
Indagine fotografica urbana di Lorenzo Papini
Mostra a cura di Ferdinando Zanzottera

La mostra raccoglie gli scatti del giovane Lorenzo Papini che, con occhi disincantati, ha ritratto i “muri vuoti” milanesi con la sua Olympus Om 2n (fotocamera analogica dotata di obiettivi da 28, 50 e 105 mm) impiegando rigorosamente pellicole Agfa Retro 100 e RPX 100 da 35 mm e stampando in proprio i suoi lavori su carta politenata con superficie perla Ilford, senza intermediazioni e con mezzi che, nell’attuale vorticosa società, definiremmo semplicemente di “altri tempi”.
La mostra costituisce, dunque, una sorta di tuffo nel passato nella realtà estremamente attuale dell’architettura urbana, fatta di pieni e di vuoti, di facciate principali e anonimi retri, di distratti passanti e di giovani fotografi.

Domenica 30 settembre 2012
Palazzo Arese Jacini
Piazza Arese, 12 – Cesano Maderno

L’Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda Onlus (ISAL) è una libera associazione di cultura senza scopo di lucro: sin dalla sua nascita nel 1967, promuove, incentiva e sostiene la ricerca sulla produzione figurativa ed architettonica lombarda, divulgandone i risultati con entusiasmo e tenacia. [Continua sul vecchio sito]

© Istituto per la Storia dell'Arte Lombarda - 2013. Tutti i diritti riservati