Anno 2007


AL n. 150 - 2007/1  N° 150     AL n. 149 - 2007/1  N° 149

Anno 2006


AL n. 146, 147, 148 - 2006/1-3   N° 146, 147, 148









N° 150 - 2007/2
AL n°150
In copertina:
Gian Giacomo Barbelli: Visitazione, Pognano, chiesa dell’Immacolata, particolare.

Sommario
Saggi e segnalazioni
7 Maria Laura Tomea Gavazzoli, Le Quattro Dimensioni (Efes. 3,18) nel battistero di Parma. Modelli bizantini ed élite intellettuale francescana intorno al 1250
25 Francesca Flores d’Arcais, Giusto dei Menabuoi a Santa Maria di Brera
31 Lidia Azzolini, Una ‘camera dei falconi’ e altre decorazioni tardogotiche in palazzo Cavalcabò Sommi a Cremona
35 Manuela Villani, «Pichapetra» lombardi a Savona tra Quattro e Cinquecento: Matteo da Bissone e Gabriele da Cannero
51 Mario Marubbi, I sepolcri dei marchesi Stampa in Santa Maria delle Grazie a Soncino. Un documento per Cristoforo Lombardo e Giulio d’Oggiono
58 Eiko M. L. Wakayama, Teologia dipinta. Forma e colore al servizio del pensiero cristologico: alcune considerazioni sulla Cappella Sistina
68 Yoko Ohno, La visualizzazione della Imitatio Christi nella cappella 36 della Salita al Calvario sul Sacro Monte di Varallo
84 Giuseppe Fusari, Giovan Battista e Giovan Mauro Della Rovere a Brescia e nel Bresciano
97 Renzo Mangili, Riflessi della contrapposizione al giansenismo in un inedito di Vincenzo Orelli
102 Raffaele De Grada, Cinquant’anni di arte in Lombardia
Carte d'archivio
103 Luca Tosi, Il perduto polittico desiano di Stefano De’ Fedeli: vicende ed ipotesi
109 M. Cecilia Galaffu, Tre monasteri femminili cappuccini a Milano tra il XVI e il XVII secolo
113 Laura Paola Gnaccolini, Aggiunte bergamasche al catalogo di Gian Giacomo Barbelli
119 Massimo Rebosio, Cesano Maderno: gli arredi di palazzo Arese Borromeo. Prime considerazioni sugli inventari del 1697, 1704 e 1716
Problematiche attuali
135 Stefania Vecchio, Il catalogo per la storia dell’arte o la storia dell’arte per il catalogo?



N° 149 - 2007/1
AL n°149

Editoriale
L’intera annata 2006 della rivista “Arte Lombarda” celebra il cinquantenario dalla sua fondazione. È stata superata ogni aspettativa e pertanto anche i tre numeri dell’annata in corso: 149 - 150 - 151 sono dedicati a questo importante evento. I contributi pervenuti coprono l’intero arco temporale dall’alto medioevo all’età contemporanea.
I collaboratori di queste due annate costituiscono la prova più evidente di quanto ebbe a scrivere Carlo Bertelli nell’agosto 2005 su uno dei più importanti organi di stampa. Alessia Ambrosetti, Marcella Bianchi, Beatrice Bolandrini, Licia Carubelli, Gabriele Cavallini, Silvia Cibolini, Agostino Colli, Simonetta Coppa, Anna Delle Foglie, Cristina Farina, Maria Cecilia Galaffu, Sergio Gatti, Renzo Mangili, Mario Marubbi, Cristiano Mauri, Maria Teresa Mazzilli Savini, Marco Rossi, Alessandro Rovetta, Laura Tomea Gavazzoli, Edoardo Villata, Giovanna Virgilio, Eiko Wakayama provengono dalla mia scuola. A loro sono particolarmente grata per l’entusiasmo che li ha indotti a professare, malgrado le inevitabili difficoltà, la disciplina storia dell’arte lombarda dedicandosi, con entusiasmo e conseguente acquisizione di professionalità, agli innumerevoli aspetti innovativi che essa presenta. Istituita per la prima volta all’Università Cattolica, per sua natura intrinseca, ha presto determinato prospettive inusitate di ricerca con conseguenti nuove indicazioni di metodo. Ne sono stati segno, negli anni 1993/1994, i due volumi dedicati a “Metodologia della ricerca” contenenti gli atti del Convegno ISAL in onore di Eugenio Battisti. L’arte lombarda rivela sempre nuovi orizzonti. In particolare va segnalato il saggio La visualizzazione della Imitatio Christi nella cappella 36 della Salita al Calvario sul Sacro Monte di Varallo di Yoko Ohno, studiosa giapponese che ha conseguito recentemente il dottorato all’Università di Osaka con il prof. emerito Eiko Wakayama.
Molti altri studiosi nonché docenti di chiara fama hanno contribuito al prestigio delle celebrazioni2. Fra questi Maria Grazia Albertini Ottolenghi, Andreina Bazzi, Carlo Bertelli, Edoardo Bregani, Paolo Carpeggiani, Silvana Casartelli Novelli, Maria Antonietta Crippa, Raffaele De Grada, Francesca Flores D’Arcais, Antonietta Gallone, Damiano Jacobone, Carlo Pedretti, Giuseppe Rocchi Coopmans de Yoldi, Anat Tcherikover. Confido che le celebrazioni dei 50 anni di “Arte Lombarda” con le suggestioni che derivano dai singoli saggi conducano a rinnovare ulteriormente la disciplina e a un maggiore approfondimento di settori non ancora esplorati.
Maria Luisa Gatti Perer, Direttore responsabile di Arte Lombarda
Professore emerito Università Cattolica
Presidente onorario ISAL


Sommario
Saggi e segnalazioni
5 Anat Tcherikover, Atria vicinas struxit et ante fores. The fictitious Carolingian atrium of Sant’Ambrogio at Milan
10 Giuseppe Rocchi Coopmans de Yoldi, Nuovi orientamenti sulla basilica di San Carpoforo e sull’Alto Medioevo comasco
33 Marica Forni, Un progetto di Filippo Barigioni per l’altare di Sant’Agostino in San Pietro in Ciel d’Oro a Pavia
43 Giovanna Rosso del Brenna, Coadiutori lombardi della Compagnia di Gesù nei territori del Nuovo Mondo Materiali per una ricerca
55 Cristina Fumarco, Opere lombarde nel Musée Condé di Chantilly: dipinti e disegni dalla collezione di Henri d’Orléans Duca d’Aumale
Carte d'archivio
69 Andreina Bazzi, Nota per la legittimazione di Bianca Maria Visconti Sforza, duchessa di Milano
72 Giovanna Virgilio, Aggiornamenti sull’attività di Giovanni Ambrogio De Donati in Valtellina
75 Silvia Cibolini, La Compagnia del Rosario nel Duomo di Pavia e la pala di Bernardino Gatti
80 Licia Carubelli, Salomon Adler a Crema
83 Cristina Farina, L’abbazia di Chiaravalle Milanese tra teoria e pratica del restauro architettonico
Problematiche attuali
89 Edoardo Bregani, Il dibattito sulle Scuole d’Architettura milanesi nel secolo XIX
96 Maria Luisa Gatti Perer, Arte lombarda/Arte europea, tappe di un percorso: i primi cinquant’anni di una storia che continua. La fondazione della rivista Arte Lombarda, la costituzione dell’ISAL, l’istituzione della disciplina Storia dell’Arte Lombarda all’Università Cattolica
122 Maria Antonietta Crippa, Tradizioni e talenti individuali per il futuro dell’ISAL



N° 146, 147, 148 - 2006/1-3
AL n°143


Editoriale
Abbiamo dedicato l’intera annata 2006 alla celebrazione per il cinquantesimo dalla fondazione della rivista. La quantità dei contributi giunti, tutti di grande interesse per la qualità degli interventi, il prestigio degli autori, le indicazioni di metodo, ha superato ogni aspettativa. Gli studi sono raccolti in quattro sezioni: Saggi e Segnalazioni, Critica d’arte, Carte d’archivio, Problematiche attuali. Oltre al presente volume corrispondente ai numeri 146 - 147 - 148 di Arte Lombarda almeno due numeri dell’annata 2007 ospiteranno tale celebrazione.
Maria Luisa Gatti Perer, Direttore responsabile di Arte Lombarda
Professore emerito di Storia dell’Arte Moderna nella Facoltà di Lettere dell’Università Cattolica


Sommario

Saggi e segnalazioni
5 Silvana Casartelli Novelli, «Vedere l’invisibile»: il riemergere nell’Altomedioevo delle immagini ‘ierofaniche’ archetipe e solidali del sacro e lo speciale ruolo occidentale del ‘piccolo libro’ dell’Apocalisse/Rivelazione giovannea
23 Agostino Colli, Note di iconografia etiopica: i Quattro Esseri Viventi e la Trinità
34 Simone Caldano, Quattro edifici romanici nelle pievi di Gozzano e di San Giulio d’Orta
45 Marco Rossi, Fantasie architettoniche di Giovannino de Grassi
55 Anna Delle Foglie, Un taccuino tardogotico lombardo: studi sul Libretto degli anacoreti
63 Roberta Delmoro, Per gli affreschi perduti della «salla grande dale caze» del Castello Visconteo di Pavia: modelli decorativi del tardo Trecento
73 Antonietta Gallone, Olga Piccolo, La Predica di san Marco ad Alessandria d’Egitto di Gentile e Giovanni Bellini: nuovi contributi dalle indagini tecniche
94 Jessica Gritti, Una vita in cantiere. Materiali per Bernardino de Lera architetto
111 Marika Leino, Italian Renaissance plaquettes and Lombard architectural monuments
127 Gabriele Cavallini, Giovanni Cariani a Crema: un documento inedito del 1519
131 Edoardo Villata, Un frammento di affresco della Pinacoteca di Varallo
135 Silvia Frattini, Storie e allegorie dipinte in palazzo Lercari-Spinola a Genova
141 Sergio Gatti, Una nuova opera di Pietro Gilardi: la pala dell’oratorio di San Giuseppe in Desio
144 Simonetta Coppa, Legnanino, Sassi, Magatti. Precisazioni e novità per il Settecento lombardo
153 Mariaclotilde Magni, Breve nota su alcuni stucchi intelvesi in palazzo Benzoni a Crema
159 Daniele Santambrogio, Un grande giardino barocco lombardo: l’esempio di palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno
167 Marino Viganò, Iconografia del Castello Sforzesco dalla prima alla seconda età austriaca (1707-1859)
177 Paolo Carpeggiani, Giuseppe Jappelli «uomo di conosciuta rinomanza». Tre intermezzi mantovani
184 Marina Leoni, Gli edifici sacri di Ottavio Cabiati in Brianza: continuità e rinnovamento
Critica d'arte
199 Carlo Pedretti, Il corpo senza ombra
214 Carlo Bertelli, I volti di Cristo secondo Leonardo
220 Alessandro Rovetta, Tracce del ‘doppio catalogo’ di Giovanni Morelli nei manoscritti di Gustavo Frizzoni all’Ambrosiana: le collezioni milanesi
Carte d'archivio
227 Carlo Piastrella, Le tavolette da soffitto della biblioteca del convento di Sant’Agostino di Crema
237 Cristiano Mauri, La riforma di santa Teresa d’Avila e i suoi riflessi a Milano. Prime indagini sul complesso conventuale dei Carmelitani Scalzi in Porta Nuova
247 Licia Carubelli, Presenze intelvesi nella vita artistica cremasca: fonti e documenti
259 Davide Tolomelli, Felice Giani e il marchese Luigi Botta Adorno. Documenti sull’attività giovanile del pittore tra Pavia, Bologna e Roma
267 Jole Francimei, La strada consolare Vigevanese e il sito della Società Ceramica Richard Ginori in Milano, via Ludovico il Moro
270 Damiano Jacobone, L’ampliamento ottocentesco della chiesa di Santa Maria alla Porta a Milano: vicende, progetti, realizzazioni (1832-1849)
Problematiche attuali
285 Maria Antonietta Crippa, Il restauro del moderno, problemi e casi di studio d’architettura